RSS

Archivi tag: imperialismo

Operatori di pace… Moni Ovadia.

foto0022

Ieri sera, teatro Stimmate a Verona, appena finita una serata travolgente dove Padre Alex Zanotelli e Moni Ovadia si sono scambiati un ping pong di funambolismi verbali che hanno lasciato il pubblico incantato, scosso e  pensieroso.

Gli argomenti, troppi quelli che hanno toccato i due virtuosi perchè li possa citare tutti, si è parlato di rivolta pacifica, di sovvertimento dell’imperialismo (quello finanziario delle banche, si intende), di “primavera”, di dignità, di rispetto per le donne, di “land grabbing”, letteralmente “sgraffignare terra”.

Lo sapevate che L’Italia è al primo posto in Europa per “land grabbing” in Africa? Cosa vuol dire? Che siamo i primi in Europa a rubare terre agli africani. Siamo stati i più bravi, fino ad oggi ne abbiamo rubata più di tutti gli altri… Come? Non chiedetemelo…

Finita la serata salgo sul palco a salutare e ringraziare P. Alex Zanotelli, poi è il turno di Moni Ovadia, capelli lunghi e folta barba bianca, in testa un copricapo simile alla kippa ebraica, sembra un sacerdote, anzi se non fosse per la kippa sembrerebbe Garibaldi.

Non sapevo che Moni Ovadia fosse ebreo, l’ho scoperto nel corso della serata.

Gli stringo la mano: “Sig. Ovadia, la ringraziamo per l’intensa serata che ci avete regalato”

Ovadia: “Grazie a voi per aver partecipato”

Io: “Sa… Io e mia moglie siamo molto vicini alla Terra Santa e seguiamo regolarmente la situazione”

Ovadia rattristato: “…Non mi parlare di quel posto… Quello che sta succedendo lì è sconvolgente, incredibile…”

Confuso continua: “…Davvero non capisco come possa succedere quel che sta succedendo lì… Hanno arrestato un ragazzo israeliano perchè stava protestando pacificamente contro la politica di occupazione… Hanno arrestato un cantante palestinese per lo stesso motivo!… Davvero non capisco…”

Poi continua: “…Si parlava di land grabbing poco fa… Beh quello è il posto dove il land grabbing si sta consumando in modo feroce… Ma lo sapete com’è suddiviso lì il territorio pubblico? Che poi pubblico non è, quel terreno era di qualcuno, è terreno illegalmente occupato… Beh… il 34% è in mano a coloni israeliani… Solo l’1% è concesso a palestinesi… Riuscite a capire?… Inconcepibile…”.

Io: “…sa, siamo stati anche alla tomba di Abramo, a Hebron… Lì la divisione si sente nell’aria…”

Ovadia: “…ma lasciamoli stare i luoghi di culto religioso, in fin dei conti sono solo degli edifici no? Ho letto una cosa una volta di un saggio della filosofia zen… Se per salvare anche solo una vita umana dovessimo distruggere tutti i luoghi di culto di tutte le religioni del pianeta, beh… Per quanto mi riguarda ci si possono aprire dentro dei sushi bar…”

Grazie Moni…

Annunci
 
3 commenti

Pubblicato da su aprile 4, 2013 in Varie

 

Tag: ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: